was successfully added to your cart.

E-Commerce italiano a quota 13,2 miliardi di euro accelerato dagli acquisti in mobilità

ecommerce-2

Il mercato italiano legato alle vendite online raggiungerà, durante il 2014, la cifra di circa 13,2 miliardi di euro, sospinto dal boom di vendite legate ad acquisti in mobilità. A dirlo l’Osservatorio eCommerce B2C Netcomm del Politecnico di Milano, che ha stimato una crescita rispetto al 2013 del 17% complessivo, che sale al 289% se si considerano i soli dispositivi mobili come smartphone e tablet. Proprio il comparto mobile ha raggiunto, durante il 2013, la cifra di 637 milioni di euro, che diventerà superiore al miliardo durante il 2014 con una crescita stimata dell’89%.

mobile-e-commerce-380x284

Anche se la crescita legata alle piattaforme mobili è esorbitante il valore assoluto delle vendite è ancora relativamente contenuto, attestandosi al 9% totale. Il valore percentuale non è ancora preponderante ma, a ben vedere, ha racchiuse in sé alcune particolarità. In primis il numero di acquirenti totali che sono divenuti ben 16 milioni e che certificano un’abitudine all’acquisto in rete che sta diventando, anche nel nostro paese, diffusa in modo sempre più capillare.

trend-e-commerce-380x285

I settori in crescita

Informatica (+32%), editoria (+28%), alimentare (+23%), abbigliamento (+21%) e turismo (+11%) i comparti con la crescita maggiore, che certificano come, per alcuni settori, il cambio del modello di vendita con la vendita su più canali sia un processo inevitabile per mantenere numeri e valore assoluto del fatturato.

comparti-e-commerce-380x285

Il peso dell’export

Turismo e abbigliamento sono i due settori per cui l’Italia si sta affermando nel mondo come venditore digitale, e rappresentano rispettivamente il 54% e il 33% del valore totale delle nostre esportazioni, che valgono complessivamente 2,5 miliardi e sono in crescita del 21% rispetto al 2013.

La multicanalità sinonimo di successo

Roberto Liscia, presidente di Netcomm, afferma: “La stabile crescita a doppia cifra dell’eCommerce mostra come le aziende italiane stiano adottando sempre più una strategia multicanale, vero fattore chiave che può consentire all’eCommerce B2c di raggiungere in Italia valori comparabili a quelli dei mercati esteri”. Il principale limite che l’economo vede nello sviluppo del mercato digitale è quella del numero di aziende che vende servizi e prodotti online, solo il 4% del totale, che dovrebbero essere sostenute da investimenti in infrastrutture e telecomunicazioni che sono, attualmente, decisamente insufficienti.

E-Commerce italiano a quota 13,2 miliardi di euro accelerato dagli acquisti in mobilità was last modified: 20 maggio 2014 by Matteo Rubboli