was successfully added to your cart.

Erik Nigon e AXA finanziano la ricerca contro l’AIDS con un volume “in barca a vela”

DSC_3661

Dal 2005 il circuito di regate Figaro II ospita una barca dal nome inusuale: “AXA Atout Cœur pour AIDES“, una imbarcazione a vela decisamente particolare. Erik Nigon, il suo proprietario e skipper, è infatti attivamente impegnato nella lotta all’AIDS (AIDES in francese), e compete in differenti regate per barche a vela con il suo fidato equipaggio, con l’intento di raccogliere fondi per sconfiggere una malattia che, solo in Francia, conta 7.000 nuovi casi ogni anno. Nel 2014 ha deciso di realizzare un volume per raccontare la propria esperienza e quella del suo team attraverso immagini e disegni fortemente evocativi. Il libro, che è stato realizzato da Faenza Industrie Grafiche su commissione di AXA France, illustra la traversata atlantica che è stata recentemente completata, con le illustrazioni che mostrano avventure e peripezie dell’intrepido e generoso equipaggio. Il padrino della barca e guida spirituale è Marc Thiercelin, un velista francese di fama internazionale, che a volte prende parte alle competizioni con l’equipaggio di amatori.

Grazie al supporto dell’ufficio tecnico/commerciale di Faenza Group a Parigi, le soluzioni tecniche richieste dall’Art Director del volume, sono state realizzate consentendo di esprimere tutta la sua fervida creatività. Il volume è realizzato con una copertina cartonata, mentre il dorso è rivestito in tela fino a coprire cinque centimetri circa della parte frontale e di quella posteriore. La tela stessa è serigrafata con impresso il nome del volume in bianco: “A Bord Du Voilier Au Ruban Rouge“. L’avventura transatlantica e il libro sono stati sostenuti economicamente da AXA Asset Heart Association, la fondazione della società di assicurazioni che si occupa di finanziare progetti di ricerca medica, che devolverà una cospicua parte del ricavato della vendita alla ricerca contro l’AIDS.DSC_3668DSC_3664

Erik Nigon e AXA finanziano la ricerca contro l’AIDS con un volume “in barca a vela” was last modified: 25 agosto 2014 by Matteo Rubboli