was successfully added to your cart.

Internet e il digitale influenzano il 36% delle vendite nei negozi “reali”

Internet-e-il-digitale-670x478

L’influenza dei dispositivi digitali sulle abitudini di acquisto nei negozi fisici sta crescendo molto di più rispetto a quello che era previsto da alcuni dati e statistiche degli anni passati. E’ di qualche giorno fa il nuovo studio condotto da Deloitte che dimostra come il comportamento di acquisto dei consumatori sia influenzato per il 36% dalle tecnologie digitali, e di come questo dato balzerà al 50% entro la fine del 2014. Queste statistiche sono condotte sul pubblico statunitense, tipicamente più veloce nell’apprendere le novità, ma che indica la via sulla quale si evolverà anche il mercato degli acquisti in Italia.

Tenuto conto di questa accelerazione, si può considerare che si sia vicini ad un vero punto di svolta nella vendita al dettaglio, un punto in cui i canali digitali non dovranno più essere considerati un business separato o distinto. Il digitale è fondamentale per l’intera azienda e per la complessiva esperienza di acquisto del potenziale acquirente, che oggi è diventata un mix fra dentro e fuori del negozio. In queste nuove condizioni i rivenditori dovrebbero cambiare radicalmente e velocemente il loro modo di pensare, misurare e investire in digitale, rispondendo alle esigenze digitali dei propri clienti. Per dare un’idea della mutazione delle abitudini, il dato sulla consultazione dello smartphone durante il processo d’acquisto è impressionante: l’84% dei consumatori lo consulta e il tasso di conversione è superiore del 40% rispetto a quelli che non utilizzano dispositivi mobili. Il nuovo consumatore deve essere più informato ma, se soddisfatto, acquista molto di più.

Per scaricare il report completo segui il link.

vendite digitali

La proiezione a medio termine, sino al 2021, prevede che si raggiunga un livello di coinvolgimento del digitale nel processo di acquisto pari al 90% dei consumatori.

vendite digitali 4

vendite digitali 2

 

I clienti sono attentissimi alla parte “assistenza”, che preferiscono ottenere, nell’ordine:

  • Sul proprio dispositivo
  • Su dispositivi come monitor e display presenti nel negozio
  • Da un venditore reale

Anche se il contatto umano è ancora importante, le informazioni saranno sempre maggiormente ricercate mediante dispositivi elettronici, di proprietà del cliente o forniti dal rivenditore nel proprio punto vendita.

vendite digitali 3

Le abitudini di acquisto sono differentemente influenzate anche in base al settore merceologico di pertinenza, con il “digitale” protagonista principale delle scelte compiute mediante dispositivo elettronico.

Le opportunità

Dato che la tendenza è ancora in fase di altissima crescita gli operatori del settore vendite hanno grandi opportunità di sviluppo per il proprio business. Realizzare una strategia di comunicazione multicanale integrata è sicuramente il modo migliore per farsi trovare pronti alle abitudini di scelta che, entro poco tempo, saranno tipiche per tutti i potenziali clienti.

Alcune delle strategie che si possono perseguire sono:

  • Realizzazione di un sito web responsive (adatto a dispositivi mobili)
  • Integrazione della propria comunicazione cartacea con la Realtà Aumentata
  • Promozione della propria attività mediante gli strumenti messi a disposizione dai Social Media
  • Invio periodico di newsletter accattivanti
  • Realizzazione di articoli e post sul blog aziendale che informino il consumatore riguardo le caratteristiche dei propri prodotti

Faenza Group offre ai propri clienti la consulenza e l’operatività di alcuni dei più preparati professionisti italiani in grado di pianificare e realizzare la strategia di comunicazione multicanale, che sarà ottimizzata per aumentare le conversioni in acquisti e sarà sempre attenta all’evolversi delle abitudini di acquisto dei consumatori.

Internet e il digitale influenzano il 36% delle vendite nei negozi “reali” was last modified: 21 maggio 2014 by Matteo Rubboli