was successfully added to your cart.

Previsto un grande periodo di fine anno per i rivenditori online

Print

Le vendite al dettaglio delle vacanze cresceranno del 5,7% quest’anno, il più grande salto dal 2011.

La stagione delle vacanze invernali di quest’anno si prevede più forte che mai relativamente proprio alla vendita al dettaglio. Si è calcolato che le vendite al dettaglio degli Stati Uniti, e conseguentemente di tutta Europa, nei mesi di novembre e dicembre 2015 aumenteranno del 5,7%, raggiungendo $ 885,70 miliardi di dollari. Questo è un adeguamento verso l’alto dal tasso di crescita del 3,2%, previsto all’inizio di questo anno, il più alto dall’aumento del 6,3% nel 2011.

Le vendite al dettaglio nel mese di novembre e dicembre 2015 mostraranno un grande aumento rispetto a ciò che è stato sperimentato durante lo stesso periodo del 2014. Tale aspettativa è guidata principalmente dal fatto che le vendite di benzina, che costituiscono circa il 12% delle vendite al dettaglio complessive, scesero piuttosto drammaticamente verso la fine del 2014.

1Anche se la crescita dell’utilizzo di siti e-commerce durante l’ultimo trimestre dell’anno scende al 13,9%, contro il 14,4% nel 2014, il segmento avrà un ruolo sempre più importante quest’anno. Si stima che l’ e-commerce abbia coperto il 9,0% del totale delle vendite al dettaglio in questa stagione, pari a $ 79,40 miliardi, in crescita dell’ 8,3% di quota dello scorso anno.

Il Mobile avrà un ruolo cruciale nella crescita e-commerce nella prossima stagione di festa. Si prevede che solo negli Stati Uniti le vendite al dettaglio mCommerce (mobile commerce) salgano fino al 32,2% in tutto il 2015, più del doppio del previsto aumento del 14,2% per le vendite e-commerce al dettaglio nel suo complesso. La crescita più grande crescita nell’ m-commerce arriverà come i consumatori si troveranno più a loro agio sui propri dispositivi che, in media, hanno schermi più grandi rispetto a quelli rilasciati solo pochi anni fa.

Si stima inoltre che entro la fine del 2016, il 25,0% di tutte le vendite e-commerce al dettaglio mondiali avverranno tramite dispositivi mobili.

2

A conferma che i consumatori sono sempre più a loro agio con l’attività quotidiana sui loro smartphone, meno persone stanno mettendo giù il telefono per effettuare un acquisto utilizzando un altro dispositivo. La tendenza è quella di optare per completare la transazione con lo stesso dispositivo con cui si è  cominciato la ricerca di prodotti online, ed è ovviamente sempre più con uno smartphone.

La prossima stagione di festa sarà il primo vero test di una nuova ondata di social commerce. Durante lo scorso anno, Facebook, Pinterest, Instagram, Twitter e YouTube hanno tutti introdotto “Buy” o “Acquista ora” pulsanti che facilitano notevolmente il processo di acquisto da questi siti, in particolare dai dispositivi mobili.

Facebook e Pinterest sono i social networks che generano più referral a siti rivenditori, e gli inserzionisti sono sempre più interessati alle loro offerte pulsante Acquista. Entrambi i social archiviano i dati della carta di credito dei propri utenti e permetteranno alle persone di acquistare un oggetto particolare in pochi click direttamente all’interno delle piattaforme. Nessuno dei due social prenderanno una percentuale dall’acquisto poiché il loro obiettivo è aggiungere questi tasti prevalentemente per effettuare le conversioni on-site più facili e tracciabili, che a sua volta rendono la loro pubblicità più preziosa per i rivenditori stessi.

Previsto un grande periodo di fine anno per i rivenditori online was last modified: 25 agosto 2015 by Emanuele Pagani